Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

UNA GIORNATA MAGICA PER IL SOGNO DI TUTTA LA VITA!

Il Matrimonio è un giorno importante: l’attesa, il sì, il bacio, il riso…
… tutti momenti che ricorderete a lungo.

Noi vogliamo che anche il Ricevimento
del Matrimonio rimanga nei Vostri Cuori!

La nostra ventennale esperienza è al Vostro servizio,
consigli preziosi e cure minuziose dei dettagli faranno un Evento Unico!

Possiamo realizzare anche Colazioni di Lavoro presso la vostra Azienda, Cene Aziendali e
feste per ricorrenze come Battesimi, Comunioni, Compleanni, Feste di Laurea…

Ultime News

Video

Facebook

Per il tuo matrimonio, anche la scelta della torta è importante...#ilsorrisoricevimenti #cateringfirenze #matrimoniointoscana #cateringtoscana ... Leggi...See Less

Buon San Valentino
#cateringfirenze #Amore #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

I ravioli a forma di cuore sono un romantico primo che potete preparare per San Valentino.
In una ciotola setacciate la farina e mettete al centro le uova ed il concentrato di pomodoro.Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgete nella pellicola e fate riposare trenta minuti.
Nel frattempo tritate noci e speck.
E mescolateli con il brie, otterrete un impasto bello compatto.
Stendete la pasta con il matterello o meglio ancora con la macchina per la pasta, dovrà essere spessa meno di un millimetro, quasi trasparente.
Mettete un po’ del ripieno, distanziandolo in base allo stampino a forma di cuore che vi ritrovate. Spennellate con un pochino d’acqua tutt’attorno al ripieno.
Piegate la pasta, cercando di far uscire tutta l’aria e ricavate i vostri ravioli.C0ntinuate fino a terminare il ripieno.
In una padella sciogliete il burro e rosolate l’aglio con il rosmarino.
A parte cuocete i ravioli in abbondante acqua salata, per un paio di minuti.Trasferiteli nella padella con un poco di acqua di cottura. Fate insaporire un minuto.
Servite i vostri ravioli a forma di cuore con un a spolverata di parmigiano e di pepe!
#cateringfirenze #Ricetta #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

Quando dovete scegliere un catering per un vostro evento cercate sempre la qualità unita all'esperienze. www.ilsorrisoricevimenti.it #tradizioni #cateringfirenze #matrimonio #IlSorrisoRicevimenti ... Leggi...See Less

Ciao per me siete bravissimi e professionali ! Sui vostri visi traspare , serietà e gentilezza !!BRAVI !!! Buona vita e buon lavoro !👍🔝❤ ... Leggi...See Less

Le 5 cose che portano bene e che la sposa deve indossare
Avete deciso di sposarvi e mamma, zie e nonne non smettono di ricordarvi le tradizioni da seguire per un matrimonio lungo e felice???

Beh da qualsiasi parte d’Italia veniate tante sono le tradizioni e le usanze legate a questo giorno...quelle quasi universali che caratterizzano ogni matrimonio e che ogni sposa cerca di rispettare sono quelle che portano bene...

- una cosa nuova: simboleggia la nuova vita che sta per iniziare, tutte le nuove sfide che questa porterà con sé (un capo di biancheria intima o l'abito stesso).

- una cosa vecchia: simboleggia il passato, che si lascia alle spalle .La sposa deve portare con sé un oggetto proprio del passato per non dimenticare l'importanza del passato nel nuovo cammino che si va ad intraprendere (un fermaglio per capelli ad un gioiello).

- una cosa prestata: simboleggia l 'affetto delle persone care che rimangono vicine in questo passaggio dal vecchio al nuovo, una persona cara a prestare quest'oggetto.

- una cosa regalata: simboleggia l'affetto delle persone care.

- una cosa blu: simbolo di sincerità e purezza da parte della sposa ,anticamente era il colore dell' abito della sposa. Oggi molto usata è la giarrettiera decorata con un nastrino blu.
#tradizioni #cateringfirenze #matrimonio #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

Palazzo Vecchio: Sala d'Arme. #Ilsorrisoricevimenti #firenze #catering ... Leggi...See Less

Carnaroli al selvarossa con salsa di caprino e polvere di caffè
Preparazione

1- In una pentola unite acqua e latte, aggiungete un pizzico di sale grosso e mettete sul fuoco, tenendo la fiamma bassa.

2- Amalgamate la robiola, aggiungendo un filo d’olio evo e un cucchiaio di acqua/latte caldi, fino ad ottenere una crema.

3- Grattate il tartufo molto finemente e incorporatelo alla crema di robiola.

4- In un tegame di alluminio precedentemente messo sul fuoco, versate i 100 g di carnaroli senza nessun altro ingrediente.

5- Muovete spesso e tostate il riso.

6- Una volta “pronto” aggiungete la miscela acqua/latte, girate con delicatezza ed iniziate il processo per il risotto ma con la miscela. Ricordatevi sempre di aspettare che il liquido sia totalmente assorbito prima di aggiungerne altro.

7- Nel frattempo tostate in un padellino le nocciole fino ad averle brunite.

8- Dopodiché tagliatele a coltello in modo da avere una granella.

10- Quando il riso sarà pronto, mantecate con la crema di robiola al tartufo e parmigiano. Lasciate riposare per 30 secondi circa.
#cateringfirenze #Ricetta #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

Credenze e superstizioni nella scelta del giorno del matrimonio
Come scegliere il giorno e il mese in cui sposarsi seguendo i detti popolari.
Fattore curioso da non sottovalutare nella scelta del giorno del matrimonio e del mese in cui sposarsi è l'insieme delle credenze e delle superstizioni popolari legate al mondo del matrimonio.
Molti sono i proverbi, filastrocche e detti a riguardo, alcuni di questi anche contraddittori. Vediamoli insieme.
Credenze e superstizioni per il giorno del matrimonio

Una credenza individua il lunedì come il giorno che porta buona salute, giorno propizio in quanto dedicato alla Luna, astro e dea delle spose.
Il Martedì è giorno di ricchezza sicura (contraddicendo quindi il detto “di Venere e di Marte non si sposa e non si parte”), il mercoledì un giorno molto propizio, mentre il giovedì porterà alla sposa dei dispiaceri.
E se per i cristiani il venerdì è giorno di digiuno, supplizio e penitenza, e quindi non adatto a momenti conviviali e “goderecci”, per un non credente questo è proprio il giorno dedicato a Venere, dea dell’amore.
Il sabato, giorno “più gettonato” dalle coppie per celebrare il proprio matrimonio per motivi pratici, è invece considerato dalla superstizione popolare il giorno più sfortunato per convolare a nozze.

Nei secoli passati, soprattutto nei paesini, solitamente i matrimoni si celebravano di domenica, mentre oggi i sacerdoti preferiscono non celebrare matrimoni in questo giorno, per potersi dedicare interamente alla Messa dei fedeli domenicale.
Credenze e superstizioni per il mese del matrimonio

Gennaio è un mese che porta affetto, gentilezza e fedeltà, febbraio, mese degli amori, è quello migliore per prendere la cruciale decisione o ci si pentirà di non averlo fatto. Marzo “pazzerello” riserva sia gioia che pene, mentre aprile soltanto gioia. Maggio non va scelto in nessun caso, mentre giugno è il mese dedicato a Giunone, dea protettrice dell’amore e delle nozze.

Giugno porterà inoltre agli sposi la fortuna di viaggiare molto, sia per terra che per mare. Luglio darà fatiche e lavoro per guadagnarsi da vivere, mentre agosto assicurerà una vita piena di cambiamenti. Settembre riempirà gli sposi di allegria e ricchezze, mentre ottobre porterà moltissimo amore ma a scapito del denaro che farà fatica ad arrivare. Novembre darà felicità e dicembre, infine, con la sua neve assicurerà agli sposi amore eterno.

Non è indicato sposarsi, inoltre, nel giorno del compleanno di nessuno dei due sposi. Nel caso in cui, invece, i due sposi siano nati nello stesso giorno, questo sarà in assoluto il miglior giorno dell’anno in cui convolare a nozze.

Per favorire la sorte, il matrimonio deve essere sempre celebrato prima del tramonto.
#cateringfirenze #matrimonio #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

Risotto all'amarone
Riso vialone nano 320 g
Vino rosso Amarone della Valpolicella 350 ml
Monte Veronese da grattugiare 60 g
Scalogno 50 g
Burro 60 g
Midollo di bue 60 g
Brodo di carne 1 l
Sale fino q.b.
Per preparare il risotto all'Amarone, iniziate a tritare finemente lo scalogno . In una casseruola fate sciogliere 30 gr di burro insieme al midollo di bue, aggiungete lo scalogno e fatelo appassire con un mestolo di brodo di carne.
Unite il riso e fatelo tostare bene , quindi versate l'Amarone a filo in due-tre volte, aspettando che il vino già versato sia ben assorbito. Ci vorranno almeno 5 minuti, durante i quali mescolerete con un cucchiaio di legno.
Risotto all'Amarone

Proseguite la cottura del risotto a fuoco dolce, aggiungendo il brodo di carne un mestolo alla volta. Quando il riso sarà ben al dente, spegnete il fuoco e mantecate il risotto con i restanti 30 gr di burro e con il formaggio Monte Veronese grattugiato, amalgamando con il cucchiaio. Il risotto all'Amarone è pronto per essere servito!
#cateringfirenze #Risottoamarone #Ricetta #IlSorrisoRicevimenti
... Leggi...See Less

Dove Siamo

Contatti

Ufficio Ricevimenti
Via A. Meucci, 11 – zona Ind. Meucci – 50015 Grassina – Firenze
Mobile: 338 3453286

EnoGastronomia
Via Chiantigiana, 185A – 50126 – Ponte a Ema – Firenze
Tel/Fax 055 640292

info@ilsorrisoricevimenti.it
P.Iva 04498530486

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Il Sorriso Ricevimenti, vincitore Wedding Awards 2016 matrimonio.com